E’ la Feria!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Avete mai pensato di fare un salto nel passato? Di immergervi in una cultura straniera?

Siviglia, oltre ad essere il fiore all’occhiello dell’Andalusia, offre 7 giorni di pura festa, 24 h su 24h: è LA FERIA! Questa è stata la risposta a qualsiasi quesito durante i miei 7 giorni di soggiorno nella città del Flamenco. La feria de abril cambia data ogni anno in quanto è legata alle fasi lunari che determinano la Pasqua. Durante i 7 giorni la città lavorativa si ferma, ma il Barrio de los Remedios si popola di casetas, grandi stand “privati” che diventano ristoranti, bar e sale da ballo dove si rovescia tutta la popolazione locale. Le casetas sono dei veri e propri “club” familiari  con tanto di buttafuori, l’unico modo per accedere è conoscere qualcuno o individuarne qualcuna pubblica (ma sono veramente poche).

La feria si apre il lunedì, con la prova delle luci della porta d’ingresso nel quartiere, alta circa 50 metri e diversa di anno in anno. Quando varchi quella porta ti sembra di entrare in un’altra dimensione. Le donne, le bambine, le ragazze, indossano il vestito tipico del flamenco. E’ un po’ come indossare l’abito da sposa perché lo si prepara di anno in anno, e molto spesso capita di vedere mamma e figlia con lo stesse fantasie…proprio come nei film! Il reparto maschile indossa i vestiti tipici dell’Argentina di Diego della Vega, ed ovviamente sono tutti a cavallo! Alle 17 tutte le carrozze ed i cavalli escono dal quartiere, addetti alla pulizia disinfettano la zona e si inizia a bere, mangiare e ballare fino all’ultima forza.

Quello che mi ha sempre stupito dei ragazzi spagnoli è la condivisione con la famiglia di tutto ciò che succede! Durante la feria vedrete bambini, anziani, ragazzi ballare tutti insieme, ridere, scherzare…E’ un’emozione unica vedere tutto ciò!

DA BERE: il Rebujito. Prendete una caraffa e tanti bicchieri, ne offrirete ma ve ne offriranno tanto!

DA MANGIARE: bocconcini di vitello con whisky. Unici!

DA BALLARE: Las Sevillanas! Quattro sequenze di passi di flamenco che ripeterete moltissimo…studiate  qualche passo prima di partire, non ve ne pentirete!

Come dicevo prima è molto difficile trovare i negozi aperti, ma, se avete il coraggio di affrontare i 34 piani della Giralda, non perdete il panorama della città! Meglio andare a inizio settimana, la domenica non è molto frequentata, sono tutti stanchissimi della baldoria fatta in settimana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...